PELLEGRINAGGIO ARTUSIANO

Giornalisti, cuochi e appassionati in cammino nel nome di Pellegrino Artusi

I Pellegrini

I pellegrini 2014

Tommaso Chimenti. Pellegrino fondatore.
Giornalista e critico teatrale per “Il Fatto Quotidiano” e altri, dietro a una facies da asceta esseno e a un fisico da derviscio rotante (ma senza sottana) nasconde un animo sensibile, rivelandosi raffinato e inesauribile cesellatore di versi. Ne ha di aggraziati per ognuno, ad personam, e ne compone in continuazione, sia nella forma di haiku che in quella di più articolati poemi. Con facilità improvvisa vergandone su tovaglioli, bigliettini, menu. Acuto osservatore e ottimo conversatore, alle attività diurne di marcia e di poesia alterna quella notturna di compositore di arie per trachea e mandibola solista. Il timore è che ci aggiunga le parole per farne un’opera lirica.

Marco Sodini. Pellegrino fondatore.
Professione: comunicatore vinicolo e direttore commerciale di Salcheto. Da piemontese quasi acquisito (ma tifa viola) che vive ai piedi del Monte Rosa, per valenze misteriose è sodale storico del Peroni, con cui fa coppia fissa. Champagne-dipendente confesso, a ogni tappa, grazie a un abile sistema di staffette, riesce a far materializzare dal nulla un paio di bottiglie garantendo a tutti brindisi oltremodo goderecci. Tende ad essere freddoloso e spesso si abbiglia come Fogar durante la traversata dell’Artico, gli manca solo Armaduk. Accanto al nomignolo storico di “califfo”, si è guadagnato sul campo anche quelli di “cubano” e di “cobra”.

Rosanna Ferraro. Pellegrina fondatrice.
Giornalista enogastronomica, viaggiatrice e sommelier. In carriera ha rivestito tutti i ruoli, da grafico a direttore, da editrice a degustatrice per la guida del Gambero Rosso, da inviata di programmi tv a ufficio stampa. Oggi ha una sua agenzia di comunicazione e collabora col Doctor Wine di Daniele Cernilli. E’ un mistero come riesca a stipare nel bagaglio misees da grand soiree e scarpe tacco 12 che sfoggia con noncuranza, tra gli abbrutiti compagni, dopo ogni tappa. Estorce agli amici il salume sventolando fette di pane vuote e tenta di convincere i pellegrini della superiorità di una focaccia capitolina che chiama (sic!) “pizza bianca”. Di vino, però, ne capisce (e ne beve).
www.vinotype.it

Serena Guidobaldi. Pellegrina fondatrice.
Giornalista freelance, ex-expat in Bosnia Erzegovina e da poco rientrata in suolo patrio, è pure autrice di fumetti (ultimo la graphic novel “Autopsia psicologica). Dall’apparente indole acqua e sapone, ha rivelato una maliziosa civetteria giocata sugli accostamenti cromatici: doppio pendant fucsia tra cerata e inserti delle scarpe e tra maglietta e rinforzi delle suole. Replica così alla vanità della compagna di stanza nonché pellegrina fondatrice Rosanna “tacco12” Ferraro, con la quale condivide l’insana nostalgia romanesca per la menzionata pizzabbianca. Cuoca professionista, organizza corsi e seminari di cucina in Italia e all’estero. Mangiatrice e bevitrice a dispetto del fisico, finge di schermirsi davanti all’obbiettivo.
www.serenaguidobaldi.com

Stefano Tesi. Pellegrino fondatore.
Giornalista di troppe cose, rock and roll incluso, è dileggiato dai compari per una vis polemica che egli nega, contro ogni evidenza, di avere. In assenza del Romanelli si è fatto carico di organizzare il pellegrinaggio, con rischi altissimi per la buona riuscita dell’iniziativa. Da anni si allena sulle polverose strade senesi dove vive, ma eccelle nel sollevamento di gomito e forchetta. E’ presidente dell’Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana (Aset) e membro dell’enogastroblognetwork “IGP”.
www.alta-fedelta.info, www.stefanotesi.it

Isabella Mancini. Pellegrina esordiente.
Giornalista professionista, iniziato a lavorare in radio nel 1997. Dal 2009 segue anche le grandi manifestazioni engastronomiche toscane. Dal 2012 collabora con la rivista online di viaggio Erodoto108.com, per la quale ha realizzato vari reportage tra cui un articolo sulle adozioni a distanza degli ulivi secolari in Puglia. Ha un profilo twitter, fb, pinterest, instagram, yelp e cura il suo blog di informazione www.soloconlamiatesta.wordpress.com

Paola Gula. Pellegrina esordiente.
Collabora con la Guida ai Ristoranti dell’Espresso, il mensile I viaggi del Gusto, con Uno Mattina Verde come ospite fisso. Dice che aveva studiato lingue e letterature e non le usava, che adorava scrivere e non scriveva, che le piaceva mangiare e bere e non lo faceva. Così ha ripreso la penna in mano per un giornale locale. Ma non bastava. Bisognava essere sommelier, assaggiatori di formaggi, di salumi, di aceto balsamico, di tartufi, di frutta, di miele, etc. “Sentendomi un inviato speciale dal profondo Nord volevo far conoscere a tutti i tesori del Piemonte più nascosto. Ma la ricetta magica era un’altra: mettere insieme tutte le mie anime. Compresi quattro bambini…”.
www.paolagula.it, paolagula.tumblr.com

Paolo della Corte. Pellegrino esordiente.
Nato a Venezia, Laurea in Storia dell’Arte a Ca’ Foscari, lavora come fotografo concentrandosi sin dall’inizio sui ritratti di personaggi del mondo della cultura, soprattutto letteratura ed arte: Louise Bourgeoise, Jim Dine, Roy Lichtenstein, James Rosenquist, George Segal, Yannis Kounellis, gli italiani Fabro, Merz, Vedova, Plessi, Vangi, Doris Lessing, Gunther Grass, Luis Sepulveda, Fulvio Tomizza, Claudio Magris, Andrea Zanzotto. “Sono molto interessato anche alla fotografia di cibo inteso come cultura, storia, geografia”. Collabora con diverse testate nazionali ed estere.

Francesca Landolina. Pellegrina esordiente.
Scrive per http://www.cronachedigusto.it e altre testate siciliane, oltre che sul suo blog www.fashioncooking.it, gioca a contaminare moda, cibo, fotografia, arte, musica, viaggi: le sue passioni, insomma. Taglia quaranta, ma è una buona forchetta. Non si separa mai dal tacco 12, reflex e smartphone. “Ho una natura selvatica e inquieta”. Adora: la Sicilia, il cioccolato, il fitness (per scontare i peccati di gola). Non la troverete mai con un capello fuori posto!

Diego Zanetti. Pellegrino esordiente.
Nato a Chioggia ogni tanto si deve destreggiare tra stivaloni e acqua alta, quindi non dovrebbe avere problemi con le scarpe normali. Ha studiato pianoforte e lo ha pure insegnato, poi ha conosciuto Sara, giornalista di Famiglia Cristiana, che lo ha invitato a partecipare a un viaggio e da lì è partita la sua carriera di fotografo e di marito. Collabora con testate italiane e straniere, documenta i progetti di alcune ong ed è stato in molti paesi africani. Ha pubblicato anche qualche volume fotografico. E’ atteso alle prove di sollevamento di gomito e forchetta.
www.diegozanetti.com

Pier Orler. Pellegrino.
Giornalista e fotografo, specializzato in fotografia di montagna, è anche maestro di sci e manfano professionista. Di sè cripticamente dice: “Tento di bloccare le geometrie degli spazi e di inquadrare graficamente i soggetti, rendendo limpide le emozioni visive”. Considerato il bello del gruppo, dopo essersi negato accampando futili motivi lavorativi, ha pensato bene di partecipare al pellegrinaggio in Puglia una volta informato della copiosa presenza femminile.
www.orlerimages.com

Stefano Frassineti. Co-ideatore e pellegrino fondatore.
Chef toscanissimo in quel di Pontassieve. Nato a Firenze nel 1964, dopo un’improbabile carriera scolastica interrotta al 2° esame universitario e una decina di anni da “vitellone”, trova la sua dimensione nel 1993 rilevando un ristorante immerso nelle vigne del Chianti Rufina. Dopo altre esperienze fra Toscana e terra di Romagna, dal 2009 gestisce la locanda Toscani da Sempre, sede conviviale del gruppo. Definisce la sua cucina “di affetti e non di effetti”. È il cuoco dei ‘pellegrini’, e anche quello dell’ultima cena. Ci si chiede se arriverà in Puglia dotato del monumentale bastone pastorale di cui si servì durante la camminata del 2011.
www.toscanidasempre.it

Marco Peroni. Pellegrino fondatore.
Sin dalla tenera età manifesta interesse per il cibo e la buona tavola, tanto da non essere mai stato nel peso forma. Completati gli studi a suo modo classici diventa gastronomo sul campo. Non scrive da nessuna parte, ma è fondatore dell’associazione no profit a scopo d’ingrasso “I goderecci”, che organizza camminate enogastronomiche a finalità benefica col marchio we walk.

I pellegrini comunque presenti.

Kyle Phillips. Pellegrino fondatore (1960-2013)
Ci ha lasciato lo scorso ottobre e il Pellegrinaggio 2014 è dedicato a lui. Impossibile sostituire la sua competenza, il suo passo compassato, il suo spirito, la sua simpatia e la sua indipendenza di pensiero. So long, Kyle.

Assenti (quasi) giustificati.

Leonardo Romanelli. Ideatore e pellegrino fondatore.
Giornalista enogastronomico ed ex nazionale juniores di marcia, durante il primo pellegrinaggio ha spesso rimediato ore di distacco. Forse per questo stavolta ha rinunciato, adducendo ragioni di lavoro.
www.leonardoromanelli.it

Carlo Macchi. Pellegrino fondatore.
Giornalista di sport invernali prestato all’enogastronomia, quest’inverno ha ritenuto opportuno tentare un ritorno agli antichi amori, scoprendo però che nel frattempo avevano inventato skilift, scioline e nuovi attrezzi modernissimi chiamati sci. Attrezzi che, suo malgrado, non sapeva usare. Così ha investito il proprio tempo visitando le cliniche dell’Alto Adige. Nei ritagli ortopedici si dedica alla direzione di Winesurf (www.winesurf.it)

 

 

Advertisements

One Response

  1. Egypt says:

    Que dire que encore une fois c’est une grande réussite et que je suis déjà partante pour la saison 4. Merci à tous de permettre que ce salon existe mais surtout à Damien, car quand on voit dans quel état il se trouve à la fin du WE, on se dit que c’est un sacré boulot d&riquo;organsser tout cela. Je sais que tu as déjà de nouvelles idées pour 2011, j’ai hâte de voir cela. A très bientôt.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Join 4,174 other followers

Ripartiremo da qui

Twitter



%d bloggers like this: