PELLEGRINAGGIO ARTUSIANO

Giornalisti, cuochi e appassionati in cammino nel nome di Pellegrino Artusi

Il Pellegrinaggio 2014 e’ finito, viva il Pellegrinaggio

Vivi (più o meno) all’arrivo.
Dopo 120 km, vari infortuni e denti molto stretti, gli 11 Pellegrini Artusiani sono arrivato a Barletta, tappa finale del cammino.
Ora sono pronti a fare da “spade” nell’edizione 2014 della Disfida, quella organizzata stasera nella cantina in cui la disfida fu lanciata nel 1503: dove pero’ l’oggetto saranno i vitigni autoctoni italiani (il pugliese Nero di Troia) e francesi (il Tannat). Tredici bottiglie contro tredici bottiglie assaggiate alla cieca dai giudici/pellegrini.
Una sfida all’ultimo bicchiere, finalmente seduti, per celebrare degnamente la riuscita di un tour enogastroculturale che ci ha portato attraverso la Puglia, lungo il percorso seguito dai cavalieri francesi per raggiungere il luogo del torneo.
Come aveva pronosticato Marco Sodini, dopo il cammino per i pellegrini esordienti nulla sara’ come prima. Per i non esordienti, tutto e’ confermato e rafforzato.
Il pellegrinaggio e’ una lotta contro i chilometri, quando per non cedere alla fatica ci si concentra sul paesaggio, le atmosfere, i profumi, i luoghi e le persone. Il resto, e non e’ poco, viene a tavola.
Ma ne parleremo nei prossimi post.
Ora il giusto (e indispensabile) riposo.

Stefano Tesi – Giornalista – 348 1204419 – http://www.alta-fedelta.info.

Advertisements

Filed under: Pellegrinaggio 2014

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Join 4,174 other followers

Ripartiremo da qui

Twitter



%d bloggers like this: